Aufrufe
vor 4 Jahren

ONELIFE #36 – Italian

  • Text
  • Rover
  • Anni
  • Veicoli
  • Viene
  • Essere
  • Veicolo
  • Venne
  • Mondo
  • Auto
  • Dopo
Land Rover’s Onelife magazine showcases stories from around the world that celebrate inner strength and the drive to go Above and Beyond. This special issue of Onelife marks Land Rover’s 70th anniversary – a celebration of unparalleled achievement and pioneering innovation. We bring you the incredible story of how we reunited an original 1948 car with its former owners, as well as looking back at Land Rover vehicles’ most intrepid expeditions around the globe.

V E R S O I L C I E L O

V E R S O I L C I E L O PHOTOGRAPHY: XXXXXXXXX XXXXXXX XXXXXXXXX 76

DRAGON CHALLENGE: L’ANNO DEL DRAGONE “Se il conducente dovesse andare in crisi morirebbe”, dice Mr. Wang, Chief Engineer presso il Parco nazionale di Tianmen, in Cina. Ma ciò non ha scoraggiato Land Rover nell’affrontare questa sfida estrema per provare le capacità della Nuova Range Rover Sport PHEV TESTO G E O F F P O U L T O N FOTOGRAFIA D O M R O M N E Y Di primo mattino, l’umida foschia sembra appesa come una cortina nell’aria che avvolge il Monte Tianmen, nella provincia di Hunan, in Cina. Il pilota da corsa per Jaguar Ho-Pin Tung, vincitore della 24 Ore di Le Mans ed ex-pilota di riserva di Formula 1, si siede al volante di una Range Rover Sport P400e (PHEV). Con l’adrenalina che scorre nelle vene dà il segnale di pollice in su al team di assistenza del veicolo, fa un respiro profondo e si prepara per il test di guida più grande della sua carriera: una corsa di 20 minuti fra la vita e la morte. “La Dragon Challenge è di sicuro la sfida più rischiosa mai affrontata da Land Rover”, dice Phil Jones, il Land Rover Experience Expert che ha condotto gli estenuanti lavori di preparazione. Il picco calcareo del monte Tianmen, ad oltre 1.500 metri di altezza, ospita la Porta del Cielo (o “del Paradiso”): un’arcata di 55 metri per 130 che dà direttamente sulla volta celeste. Si tratta di un sito leggendario e di una popolare attrazione turistica alla quale si accede salendo per 999 scalini (il nove è un numero fortunato nella numerologia cinese, e rappresenta la fortuna e l’eternità). I visitatori hanno due modi di raggiungere questi scalini: una spettacolare corsa in funivia di 30 minuti, oppure in autobus, girando attorno alle 99 curve della strada tortuosa di quasi 11 chilometri che si affaccia rischiosamente al lato della montagna: si chiama, ufficialmente, la strada di Tongtian, o più semplicemente “il Dragone”. Normalmente la strada del Dragone è aperta solo per i pullman turistici che portano i visitatori su per la montagna, e in passato è stato permesso a un gruppo ristretto di auto di salirvi. Ma nessuno prima d’ora aveva mai provato a continuare la corsa su per i 999 scalini che conducono alla Porta del Cielo. Ed è così che è nata la Dragon Challenge. “Quando ne ho sentito parlare la prima volta, stentavo a crederci. Conoscevo il luogo e non credevo che sarebbe stato possibile”, ricorda Ho-Pin Tung, nato nei Paesi Bassi da genitori cinesi. “Alcuni gradini hanno una pendenza di 45 gradi: sono ripidissimi”. SEMPRE PIÙ IN ALTO La scalinata in sé è una costruzione relativamente recente piuttosto che un monumento antico, ed è per questo che Phil Jones e il suo team hanno creduto che la sfida si potesse fare lì. Pilota professionista su un percorso chiuso. Non imitare. Veicolo con gomme da off-road opzionali. 77