Aufrufe
vor 4 Jahren

ONELIFE #33 – Italian

  • Text
  • Discovery
  • Ainslie
  • Copenhagen
  • Jaguar
  • Rover
  • Rover
  • Dice
  • Nuova
  • Essere
  • Anni
  • Sempre
  • Mondo
  • Talento
  • Dopo
  • Progetto
Land Rover steht für höchste Allradkompetenz, umfassenden Komfort und anspruchsvolle Technik. Diesem Geländewagen ist kein Weg zu weit und keine Aufgabe zu schwer – getreu dem Slogan „Above and Beyond“. ONELIFE vermittelt Land Rover-Kunden genau dieses Gefühl von Abenteuer und Freiheit.

N A V I G A T O R LA

N A V I G A T O R LA DISCESA AGLI INFERI Nel 1928, prima che esistessero le seggiovie, un gruppo di 13 uomini e di quattro donne scalò la cima dello Schilthorn, vicino Mürren, nelle Alpi svizzere, usando lunghi sci di noce bianco accessoriati con pelle di foca, per evitare di slittare all’indietro. Arrivati quasi alla sommità, discesero poi al villaggio di Lauterbrunnen. E fu così che nacque l’Inferno Race. Otto decadi dopo la gara va avanti, e continua ad essere un grande evento per gli sciatori dotati di sangue freddo. Ogni anno, a gennaio, qui si ritrovano 1.800 appassionati, bevono una goccia di acquavite per farsi coraggio e si lanciano giù per l’Inferno. Il percorso, di 15 km (una lunghezza di tre volte superiore a quella massima in programma per la Coppa del mondo), prevede un “tuffo” verticale di due chilometri. Non c’è nient’altro al mondo che possa essere paragonabile. Ad agosto di quest’anno Ben Collins, stunt driver di James Bond, ha posizionato una Range Rover Sport standard proprio sotto il picco dello Schlithorn, nel tentativo di fare qualcosa che nessun’altro aveva mai fatto prima: non solo percorrere il percorso Inferno in auto in tutta la sua lunghezza, ma farlo anche a grande velocità, nel tentativo di battere il record istituito dallo sciatore più veloce della storia della gara. Mürren ad agosto tende ad essere caldo e assolato e, sebbene ci sia un po‘ neve in cima al percorso, è comunque solitamente asciutto. Ma quest’anno non è andata così. La Land Rover Experience e i calcoli di Phil Jones, esperto di percorsi fuoristrada, sono stati sfidati da una pioggia fuori stagione, mettendo in difficoltà Collins. “Non potrei certo dire che mentre guidavo sorridevo”, dice a Onelife. “Ero concentrato al massimo. Senza la massima concentrazione, si correva il rischio di finire fuori pista”. Guardare Collins avanzare sull‘ultimissima Range Rover Sport è stata un’esperienza spettacolare, come ci si aspetta da un pilota come “Stig” di Top Gear [un celebre programma automobilistico della BBC, NdR]. All’arrivo i suoi tempi erano di poco inferiori a quelli record, il che, considerate le circostanze, è stato davvero straordinario. “A circa metà percorso ho colpito un grosso masso che non potevo davvero evitare, perché o andavo a sbatterci, o sarei finito su un albero, o sarei caduto in uno strapiombo”, spiega Collins. “Dalla scarsa pressione degli pneumatici ho capito che la ruota posteriore era bucata, e ciò ha implicato un’enorme perdita di aderenza sull’asse posteriore”. La perseveranza di Collins ha davvero impressionato Cleeves Palmer, Presidente del Kandahar Ski Club e autentico veterano, avendo partecipato a ben 30 gare. “Il terreno è disseminato di rocce”, ci ha detto Palmer. “Personalmente preferirei mille volte percorrerlo con gli sci in inverno piuttosto che in auto in estate!”. E ora guarda il filmato: landrover.com/downhillchallenge 02 NOTIZIE 10

11